Brasile: territorio, clima ed economia

Appunto inviato da boby86 Voto 8

Ricerca sul Brasile che descrive l'aspetto fisico: morfologia, l'idrografia, il clima, la flora e la fauna; l'aspetto storico: il dominio portoghese, l'indipendenza, l'età di Vargas, l'Estado Novo, il governo militare, il problema della Foresta Amazzonica (7 pagine formato doc)

BRASILE: TERRITORIO, CLIMA ED ECONOMIA

Il Brasile (in portoghese Brasil) è una repubblica federale dell'America del Sud. Con una superficie di 8.511.966 km2, è lo stato più esteso del continente. La capitale è Brasilia.
Confina a nord con il Venezuela, la Guyana, il Suriname e la Guayana Francese, a sud con l'Uruguay, a ovest con l'Argentina, il Paraguay, la Bolivia e il Perù, a nord-ovest con la Colombia; a est è bagnato dall'oceano Atlantico.
ASPETTO FISICO
Morfologia
Le principali regioni morfologiche del Brasile sono un'estesa area di altipiani, nota come Altopiano del Brasile, e il bacino del Rio delle Amazzoni. L'altopiano è costituito da un tavolato eroso che occupa quasi l'intera metà sudorientale dello Stato; ha un'altitudine compresa tra i 300 m e i 900 m circa ed è solcato da catene montuose irregolari e da numerose valli fluviali. L'estremità sudorientale si innalza con bruschi rilievi sull'oceano. Le principali catene montuose dell'altopiano brasiliano comprendono la Serra di Mantiqueira, la Serra do Mar e la Serra Geral, che hanno un'altitudine media di circa 1200 m e raggiungono la massima elevazione nel Pico da Bandeira (2890 m).

Brasile: territorio e clima

BRASILE: ECONOMIA

Il bacino del Rio delle Amazzoni copre più di un terzo della superficie del Paese. I bassopiani dominano nell'Amazzonia, mentre paludi e piane alluvionali occupano vaste zone della regione. Ai confini settentrionali del bacino amazzonico si innalza il Macizo de las Guayanas.
La costa brasiliana, che si estende per 7.490 km circa, presenta, soprattutto a nord, profili insolitamente regolari, anche se non mancano profonde insenature che formano eccellenti porti naturali. Alle spalle della costa si estende una stretta fascia di pianura.
Idrografia
Oltre due terzi delle acque del Brasile confluiscono nel Rio delle Amazzoni e nel Rio Tocantins, il resto nel sistema del Río de la Plata e nel Rio San Francisco, nonché in corsi d'acqua di dimensioni minori.
Il Rio delle Amazzoni, con i suoi maggiori affluenti costituiscono un sistema di navigazione interna paragonabile solo a quello del Mississippi negli Stati Uniti. Il corso del Rio delle Amazzoni, da Iquitos, in Perú, fino alla foce, sulla costa nordorientale del Brasile, misura 3.700 km circa, interamente percorribili da navi di grande stazza. I principali corsi d'acqua navigabili nella regione dell'altopiano sono il Rio Sao Francisco e il Rio Parnaíba. La navigazione sul primo fiume è interrotta dalle cascate, come succede anche nel secondo,  ma il corso superiore è navigabile per 1.300 km circa. Altri fiumi di rilievo del sistema del Río de la Plata che attraversano il Brasile sono il Río Paraguay e il Río Paraná, entrambi considerevoli vie di navigazione interna.

Brasile: territorio, cultura e storia

BRASILE: CLIMA

Clima
 Il clima del Brasile varia da tropicale a temperato. Nella valle del Rio delle Amazzoni le temperature medie annue oscillano tra i 27° C e i 32° C, con minime variazioni giornaliere o stagionali. Le abbondanti precipitazioni raggiungono una media di 2030 mm annui, con punte di oltre 5080 mm in alcune zone; la maggiore piovosità si verifica fra gennaio e giugno. Condizioni climatiche tropicali caratterizzano anche buona parte della pianura costiera situata a nord del Tropico del Capricorno, ma i venti oceanici mitigano le alte temperature e l'umidità. In questa fascia costiera le precipitazioni annue sono di, circa, 2000 mm. Nella costa a sud del Tropico del Capricorno il clima è caratterizzato da variazioni stagionali. Nelle zone più meridionali le temperature invernali possono causare frequenti gelate. Il livello medio di precipitazioni annue è inferiore a 1000 mm. Sugli altipiani brasiliani centro orientali il clima è tropicale, con considerevoli escursioni termiche dovute alle elevate altitudini e frequenti periodi di siccità. Gli altipiani sudorientali e occidentali registrano temperature variabili, da subtropicali a temperate.