Teoria dell'attaccamento: riassunto

Appunto inviato da 7psyco6 Voto 7

Riassunto sulla teoria dell'attaccamento in una prospettiva sociale e come e quando viene applicata (7 pagine formato doc)

TEORIA DELL'ATTACCAMENTO: RIASSUNTO

Attaccamento = modalità relazionale con aspetti specifici ma no esaurisce tutti i possibili legami anche se influisce su molte relazioni
COS’ È L’ATTACCAMENTO
-    Legame  stabile emotivamente significativo con una persona specifica (mamma) e quando si genera ha il contributo del bambino e della mamma
-    È una relazione
-    È una motivazione primaria (Bowlby) che serve per la sopravvivenza
-    È inferito al comportamento di attaccamento
  Ci sono due modi di vedere l’attaccamento:
-    Prospettiva evolutiva – classica: considera la primitiva relazione di attaccamento come base sicura delle relazioni adulte. Usa strumenti volti a cogliere lo specifico pattern di attaccamento e quindi gli aspetti più profondi e inconsapevoli legati all’attivazione del legame di attaccamento strumenti: AAI, AAP
-    Prospettiva sociale: considera che il legame di attaccamento possa evolvere e trasformarsi nel tempo. Usa strumenti che valutano gli aspetti consapevoli dell’attaccamento si parla di stile di attaccamento

L'attaccamento madre-figlio: tesina maturità

ATTACCAMENTO E PERDITA BOWLBY: RIASSUNTO

Categorie
  Ci sono 4 categorie di attaccamento: sicuro, insicuro distanziante, insicuro preoccupato, disorganizzato (o irrisolto). Queste categorie sono inizialmente state indicate solo nella relazione mamma – bambino tramite specifiche componenti, poi sono state estese anche all’attaccamento adulto
  Circa il 50% della popolazione adulta è sicura mentre il 30% sta fra preoccupata e distanziante, solo il 5% fra irrisolto e disorganizzato. I soggetti con attaccamento irrisolto sono quelli maggiormente a rischio di difficoltà relazionali e eventuale psicopatologia
Compiti dei genitori
  Srouke evidenzia come la funzione genitoriale si esplica attraverso dei compiti, che sono elementi fondamentali ma non collegabili subito all’attaccamento:
-    Fornire una base sicura ed un paradiso sicuro: riguarda l’attaccamento per prima cosa
-    Regolazione: regolare affetti, comportamenti, reazioni del bambino
-    Provvedere a una stimolazione appropriatamente modulata: fornire stimoli adatti all’età e capacità di accettazione del bambino
-    Costituire una guida appropriata: dare indicazioni di vita, stili educativi adeguati
-    Fornire limiti e strutture: mettere dei paletti né troppo restrittivi né troppo lassisti
-    Mantenere chiare delimitazioni genitore – figlio
-    Socializzazione
-    Conflitto dell’espressione emotiva: regolazioni che riguardano le delimitazioni
-    Capacità di dare supporto nelle risoluzioni dei problemi
-    Supportare i contatti del bambino con il mondo
-    Far crescere in autonomia il bambino

Attaccamento madre-figlio: tesina di psicologia

STILI DI ATTACCAMENTO BOWLBY

SCOPO DELL’ATTACCAMENTO
Sopravvivenza
  Ha una funzione biologica e psicologica equilibrio e stabilità
  Bowlby considera l’attaccamento come una relazione che si stabilisce perchè la persona deve sopravvivere a morte, malattia, disastri gravi, separazione dalla mamma, abuso (nelle situazioni di pericolo Bowlby pensa che si vedano le caratteristiche di attaccamento)
  Questa sensazione di incapacità di gestire una situazione pericolosa dà l’idea di una capacità di sopravvivenza più o meno adeguata